• QUARTA EDIZIONE | ANNO 2017
    27-28-29 ottobre
    NAPOLI - MOSTRA D' OLTREMARE
    ORARI AL PUBBLICO : VEN-SAB 11.00/20.00 ; DOM 12.00/20.00
    L'AREA GARDEN CHIUDE ALLE 23.00

Another Brick in the Wall. Canapa in Mostra e Sativa Alimentari alla Product Earth Expo 2015

Another Brick in the Wall. Canapa in Mostra  e Sativa Alimentari alla  Product Earth Expo 2015

I giorni 27 e 28 giugno, si è svolta vicino Londra Product Earth, la prima fiera inglese dedicata alla canapa ed i suoi utilizzi. Una due giorni di autentico chill-out. Esposizioni, camping e concerti hanno trasformato per un weekend il piovigginoso countryside inglese in un’oasi di pace e allegria.
In Gran Bretagna erano più di cinque anni che non veniva organizzata una festa dedicata alla cannabis. Le leggi sono purtroppo come per l’Italia, molto restrittive, specialmente nel caso dell’auto-coltivazione. E’ per questo motivo che gli organizzatori dell’evento si sono posti un obiettivo principale: quello di creare prima di tutto una rete di persone, associazioni, imprese e semplici appasionati per far fronte ad un bisogno urgente di diffusione di know-how e cultura.


La location dell’evento, scelta non a caso lontano dalla freneticità dellla city, è stata l’arena di Peterborough, in East England. La fiera, organizzata in tre diversi spazi, ha visto la partecipazione di varie imprese del settore provenienti da tutto il mondo; inoltre c’è stata una forte adesione, da parte delle associazioni locali che supportano il tema della legalizzazione della cannabis, dall’uso terapeutico a quello ludico, come United Patiece Alliance, un’associazione ingese che si batte per la legalizzazione dell’accesso ai farmaci a base di cannabinoidi per i malati cronici. Era presente l’ass. NORML, un colletivo femminile che cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica riguardo la legalizzazione, convinte che così si possa arrivare ad un uso responsabile e di qualità da parte dei consumatori (giovani e adulti). Questa è un’idea simile a quella che porta avanti l’associazione United Kingdom Cannabis Social Club, che da più di quattro anni raccoglie firme per la regolarizzazione dei Social Club, tipo il modello spagnolo che si è visto oltre ad avere dei benefici nella prevenzione e quindi nella riduzione del rischio, ha anche dei grossi benefici nel contrastare i profitti delle organizzazioni criminali. I referenti delle associazioni no profit si sono susseguiti per la due giorni nella zona seminari, organizzati per permettere la pubblico un avvicinamento verso le tematiche sociali per cui si battono le associazioni. Per rendere ancora più fruibile la multifunzionalità e la storia millenaria di questa pianta l’organizzazione di Product Earth ha ben pensato di contattare Cnapa in Mostra, e di creare così una joint venture di relazioni , superando così i confini geografici, linguistici ed ideologici. Canapa in Mostra, in collaborazione con Sativa Alimentari, ha offerto così uno spazio attivo di cultura e degustazione. Da un lato è stato organizzato un piccolo museo itinerante della canapa, dove era presente una parte della collezione della famiglia Farro, che con passione ha dedicato tutti questi anni alla raccolta di oggetti di canapa, foto d’epoca e strumenti propri della lavorazione di questa pianta; dall’altra parte era invece presente Sativa Alimentari, che ha deliziato e informato i visitatori sulle qualità alimentari della cannabis sativa con i suoi prodotti biologici in canapa.
Uno spazio attivo dalla doppia funzione: informare e spiegare con immagini e materiali la storia di questa risorsa vegetale e fornire una prova pratica dei benefici di quest’ultima, attraverso delle golose degustazioni di cucina italiana.
Il tempo è stato favorevole allo svolgimento della fiera, e al contrario di quanto si pensi del clima inglese, l’atmosfera rilassata è stata in parte aiutata dal sole, che ha reso l’evento una sorta di piacevole vacanza educativa, per tutti.
Si è creato così una sorta di piccolo villaggio all’interno della fiera che ha contribuito ha rendere l’ambiente più “friendly” delle solite fiere. Non potevano mancare concerti e performance. La prima sera sul palco si sono esibiti Mad Professor e Zion Train, istituzioni del dub inglese e internazionale, che con i loro liveset tribalist-dub hanno fatto ballare e divertire l’intera arena.
Sul palco di domenica si sono alternate invece le performance dei Lazy Habits, live band inglese dal sound esplosivo e, Dizraeli, che hanno portato humor e una grossa energia con le rime e la musica innovativa che va dallo swing all’electro. Una sorta di teatro live arrichito da performance hip hop.
Il feedback è stato dunque positivo, e già alla fine dell’evento c’era chi chiedeva informazioni per l’anno prossimo. Ebbene, anche se come tutte le prime edizioni, il pubblico non è stato numeroso, l’atmosfera che si è creata fa intendere che i presenti erano pochi ma buoni. La presenza di Canapa in Mostra e Sativa Alimentari, ha contribuito a crere un vero e proprio ponte culturale tra il Belpaese e la Gran Bretagna e si spera di poter condividere insieme nuove esperienze ed azioni colletive, con l’augurio di condividere tanti bei momenti insieme allo staff inglese a Canapa in Mostra 2015.

Dott.ssa Maria Sdanganelli

Condividi